Alla ricerca della (in) felicità.

Ci vuole impegno, costanza, dedizione. E io ci metto tutta me stessa. Non vi capita mai di prendere delle decisioni per le quali sapete, e lo sapete molto bene, che vi porteranno molta infelicità e molta insoddisfazione. Così, quasi per masochismo. A me sì. Ma io sono un caso patologico.

Io non cerco la felicità, ma la infelicità. Il perché non saprei dirvelo. Avrei bisogno di parlare a quattr’occhi con Freud e con Jung.

E’ che ho l’omino in testa, quello che mi suggerisce la risposta sbagliata! Mi dovrei opporre. Ma poi? Poi rischio di essere felice.

E la cosa più deprimente è che io vorrei, e questo condizionale è limitante, ti spinge a cercare giustificazioni. Vorrei, ma. Ma cosa? Questa si chiama paura. Paura del cambiamento. Ormai è assuefazione alla disdetta in partenza.

Il ciclo è sempre lo stesso, può partire in modo diverso, può evolvere, dare speranza, entusiasmo, fino all’inesorabile chiusura. Sempre uguale. Ormai è una tragicommedia. Delle volte mi domando a cosa serva questo spreco di energie, ma qui torniamo al punto di prima, che sono patologica!

E la soluzione qual è? Per me sicuro la camicia bianca, sapete quella fatta al contrario? Eh! Proprio quella!

Rompere le catene cerebrali, sarebbe un buon passo in avanti, almeno provarci, che vabbè, quelle sono rotte, volevo dire, rompere gli schemi. Buttarsi nell’imprevisto, che tanto la storia del tenere tutto sotto controllo, non è vera, non è possibile tenere tutto sotto stretto controllo, non ci credo, anche se rincorro questo ideale, sono una fan del controllo. Ma quant’è bello l’imprevisto? Forse una mezza misura tra l’una e l’altra sarebbe l’ideale, mi accontento anche di abbassare la soglia di vigilaza estrema da 120% a 80% eh!

Bene, adesso vi lascio, ci sono degli uomini col camice bianco che mi stanno chiamando. Dicono che dopo le medicine posso giocare a bridge col mio vicino di stanza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...