Ricominciare

Ebbene sì. L’abbiamo detto ieri, è settembre, il mese ansiogeno, e tutto ricomincia. Ma tutto tutto.

Agosto è come Natale, si vive in una bolla spensierata, una bolla in cui si pensa che il tempo sia fermo e resterà sempre così. E invece nnno! Da una parte mi piace anche l’idea che tutto torni alla “normalità”, ma dall’altra anche no. Io, da sempre, convivo con questo dualismo, sarò bipolare?

Dicevo, tutto ricomincia. E riprende la mia storia. Quella con la mia terapeuta. Eh sì, alla fine ci sono andata anch’io in terapia.

Dopo più di un mese di stand by, un mese previsto, il più l’ho aggiunto io perché so essere anche una pessima paziente, si ricomincia. E sono in parte contenta e in parte no. Sono un’insieme di cose che io, da persona estremamente ansiosa, non so affrontare con la calma che richiedono. Tante piccole cose che mi fanno vivere questa vigilia come un non so, ci devo proprio andare?

Per anni, anzi, per la tutta la vita, ho subìto le mie ansie, ho fatto scelte che tali non erano in realtà, ma erano imposizioni della mia mente alle quali non mi opponevo, e ora basta. Ho, tuttavia, sviluppato un’autostima così bassa al punto da sentirmi insicura nel prendere un mezzo pubblico diverso dal solito, o meglio, nel farlo da sola. Perché? Per tanti motivi, e adesso, alla mia tenera età mi trovo a dover lottare per cose che al mondo intero appaiono normali, come viaggiare da soli, prendere un treno, entrare in metro.

L’ansia non è razionale, la mia parte ragionevole mi dice che ho già fatto questo viaggio ( e altri, tra l’altro ho anche vissuto in una struttura per studenti per conto mio per qualche anno!) più volte sempre da sola e allora perché quest’ansia mi deve scassare ancora la minchia? Ricordo di una volta in cui andai tranquillissima, ma ero in ansia per un altro motivo, della serie ansia scaccia ansia!

E dopo più di un mese mi mette ansia (diciamolo di nuovo, magari mi passa!) anche il dover ricominciare, o meglio, riprendere questo percorso, perché è chiaramente un impegno e quando le cose iniziano a farsi serie, io inizio a tirarmi indietro, lo faccio sempre. E lo sto facendo anche con la terapia, e le ho detto chiaramente che sto opponendo resistenza.

E niente, quindi domani si ricomincia.

Pensatemi.

Annunci

2 comments

  1. Prenditi il tuo tempo, forzati ma non all’estremo.
    L’ansia è una cosa che personalmente non mi è mai appartenuta, ma una persona a me molto vicina è stata tanto tempo in terapia per questo.. Perciò, anche se non fino in fondo, posso dire che ti capisco. E che il sostegno di chi ti sta intorno, piuttosto che il giudizio, aiuta moltissimo.
    Buon restart 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...